la mappa interattiva

del 10° Giro della Laguna Orbetello Half Marathon!

 

21,097 km interamente pianeggiante, su strade asfaltate e/o bianche interdette al traffico o adeguatamente delimitate e su pista ciclabile o pedonale, con adeguate segnalazioni di percorso e chilometriche... questo in sintesi il percorso del 10° Giro della Laguna Orbetello Half Marathon 2018.
Il percorso prevede la partenza dal Parco ex-Idroscalo e dopo la breve passerella per le vie del centro storico, gli atleti saranno chiamati ad affrontare l'ormai mitico anello della pista ciclabile che avvolge la Laguna di Levante, passando attraverso scenari suggestivi e percorsi naturalistici unici.
I 21.097 metri della "Orbetello Half Marathon" si snodano su un percorso a giro unico, dove lo scenario in cui si mescola la storia e la natura della Maremma lo rende tra i percorsi più suggestivi del panorama italiano.
Questo percorso, che presenta un dislivello praticamente prossimo allo zero, può essere scomposto in due parti, interpretabili separatamente: la prima parte cittadina, nervosa ma veloce e la seconda immersa nell'incantevole natura del tombolo della Feniglia, su sterrato, con il meraviglioso finale in riva alla Laguna di Orbetello, percorrendo la diga che unisce il promontorio del Monte Argentario a Orbetello.
La prima metà della gara, ovvero la parte "cittadina" veloce del percorso, prevede la partenza dal Parco Ex-Idroscalo per poi entrare da subito nel cuore della cittadina, dove gli atleti percorreranno le vie del centro storico di Orbetello per i primi due chilometri di gara.
Questa è una fase di gara molto delicata, con repentini e bruschi cambi di direzione.
Usciti dal centro storico si percorrerà la pista ciclabile, in riva alla Laguna di Ponente.
Si rimarrà sulla pista, in direzione Orbetello Scalo, per circa tre chilometri con pochissime curve e completa pianura.
Lasciata la pista ciclabile, attorno al sesto chilometro gli atleti si introdurranno, dopo una piccola discesa, in una strada chiusa al traffico, asfaltata e veloce, in cui si lascia la zona abitata e si preannuncia la natura, il tutto sempre costeggiando la laguna, ma questa volta il versante sarà di Levante.
Al termine di questo tratto ci troveremo ad Ansedonia e si saranno percorsi 10 km dalla partenza.
I corridori saranno in prossimità dell'ingresso della pineta della Feniglia, la parte finale della Orbetello Half Marathon che va dal km 10 al km 21.
In questa fase gli "amatori" che non hanno pretese di tempo e classifica possono tranquillamente godersi la natura che si svela loro metro dopo metro,
nella parte paesaggisticamente più affascinante della gara: la Riserva Naturale della Feniglia.
Apppena superato il cancello che segna l'ingresso nella Riserva, la strada, completamente ombreggiata, diventa sterrata per circa 6 km.
Usciti dalla pineta ritornerà la strada asfaltata e si dovranno affrontare gli ultimi 5 km di gara. I corridori sfileranno su una lingua di terreno pianeggiante delimitata, ad Est, dalla Laguna e, ad Ovest, dalle pendici orientali del Monte Argentario.
Gli ultimi 2 km proiettano velocemente gli atleti verso l'arrivo. La strada è pianeggiante, asfaltata e praticamente priva di curve. Dal km 19 al km 20 si percorrerà la diga che separa la Laguna di Ponente dalla Laguna di Levante e collega il Monte Argentario ad Orbetello.
L'ultimo chilometro scorre via veloce portando gli atleti al traguardo, situato accanto al famoso ristorante "I Pescatori".

Sottozero snc di Andrea Coli e Marco Mascioli